Titolo: "Op. Cold Blood " Tipo: MILSIM (8h)
Data: 18 Mar 2012 A cura di: Dragon Korps Arezzo
L’accordo raggiunto nell’aprile 1998 tra unionisti protestanti, indipendentisti cattolici e governo inglese, ratificato poi da un referendum popolare, ha portato alla creazione, a Belfast, di un Parlamento semiautonomo in cui sono rappresentati partiti cattolici e protestanti. Il fatto è considerato un passo avanti fondamentale verso la pace in Irlanda del Nord, un Paese squassato da 30 anni di guerra civile, con circa 3.000 morti e innumerevoli tregue interrotte da atti terroristici. Il conflitto però non è ancora giunto al termine ed il processo di pace è continuamente messo a rischio dagli estremisti dei due schieramenti.

In particolar modo L'IRISH REPUBLICAN ARMY continua ad addestrare i propri guerriglieri su campi sparsi in tutti il mondo. Informazioni pervenute a Thames House convincono il Primo Ministro inglese ad autorizzare una black Ops per distruggere uno di questi campi situato in una zona nascosta e deserta al confine tra Romania ed Ucraina.

Viene allertata Hereford che invia sul posto un gruppo di fuoco composto dallo Squadron "A" del 22°. Mentre i SAS sono in volo per raggiungere il punto di infiltrazione, un Ilyushin Il-78 SIGINT russo che stava sorvegliando il campo di adddestramento dell'IRA viene abbattuto da un SA 14 ma i componenti dell'equipaggio riescono a lanciare il segnale per i soccorsi e lanciarsi.

Immediatamente viene paracadutato sul posto un plotone di Spetsnaz per il recupero degli uomini e dei dati prima che vengano catturati dalle altre forze in campo.

Inizia la corsa contro il tempo.