Titolo: "WSN 2011 KILO" Tipo: HSA/MILSIM (30h)
Data: 05-06 Feb 2011 A cura di: Wildbirds Bologna
A seguito della guerra lampo contro la vicina Yukbatia, la repubblica del Norsland si è trovata a dover affrontare una grossa crisi economica alla quale non è riuscita a far fronte. La recente guerra lampo intentata contro la vicina yukbatia è stata persa anche a causa dell'intervento nel conflitto, al fianco della Yukbatia, di truppe appartenenti ad una PMC. La PMC Black Lagoon (Maggiori info su sezione “Nemico”) è stata assoldata da aziende multinazionali interessate alle materie prime presenti nel sottosuolo della zona, le Ex repubbliche rocchesi prima della scissione fra Yukbatia e Norsland. Successivamente alla sconfitta nell'intervento lampo contro la Yukbatia, due colpi di stato hanno minato la stabilità politica del Norsland, creando una situazione favorevole ad un'intervento militare. Intervento militare che per la prima volta nel corso della storia non è stato attivato da uno stato sovrano con forze militari proprie, ma è stato iniziato da reparti della PMC Black Lagoon.

In data 16 ottobre 2010, reparti PMC varcavano il confine fra le repubbliche norsland e yukbatia con numerose forze corazzate sbaragliando le deboli forze di difesa Norsland. Contemporaneamente, reparti speciali della Black Lagoon hanno preso il controllo dell'aeroporto e delle stazioni radio – tv locali presenti nella capitale.

In data 20 ottobre 2010, risulta scomparso un sottomarino nucleare inglese l'HMS Thatcher. Non risultano ancora chiari i motivi che hanno portato all'affondamento del vascello, presumibilmente potrebbe essere stato affondato a causa di forze navali PMC. E' risultato impossibile il recupero del vascello e delle testate nucleari contenute a bordo. L'esercito Norsland ha formalmente cessato di esistere, con la dichiarazione di resa comunicata ai comandi della Black Lagoon. Nello stesso giorno, sono stati emanati due comunicati stampa, il primo (ritenuto fasullo) relativo al tentativo di contrabbando di armi nucleari da parti del Norsland, il secondo emanato dall'ONU, è relativo alla futura riunione dell'assemblea, con odg la legittimità dell'intervento PMC ordinato da parte delle multinazionali creditrici nei confronti del Norsland.

In data 28 ottobre 2010, è stata emanata la risoluzione TF 34/45 con la quale l'ONU obbliga le forze PMC a fermare l'operazione “Conqueror” e a rientrare nei confini pre operazione. La risposta delle PMC è stata laconica: “Sospensione un cavolo!” Ulteriori informazioni giungono dall'inghilterra, sembra che ufficiali Nors siano in contatto con l'MI6 per il contrabbando di armi nucleari.

In data 01 Novembre 2010, reparti Italiani e Americani si sono ammassati ai confini Nors in attesa di entrare nell'area occupata dalla PMC per dare attuazione alla risoluzione ONU. La PMC Black Lagoon, risponde che non porrà fine alle operazioni fino a che la zona non sarà stabilizzata.

In data 02 Novembre 2010 forze ONU alle ore 12.03 sono entrate in territorio Nors senza giungere a contatto con reparti PMC che si sono ritirati strategicamente lungo le valli del SUD lasciando numerosi campi minati e IED sul terreno. In zona del Villaggio Saikon, i giorni seguenti si è svolta una durissima battaglia fra reparti ONU americani ed Italiani contro i Pararecon della PMC, con numerose perdite soprattutto da parte ONU. La situazione è volta in favore delle forze ONU quando la 10th americana ha circondato le forze PMC e attaccate con bradley e striker.

In data 10 novembre 2010 L'operazione “recapture” è entrata nel vivo dell'azione con una serie di azioni che hanno fatto retrocedere le PMC dalle loro posizioni.

Dicembre 2010: sembre che sia stato eseguito un attacco chimico contro reparti della 10th americana a base di antrace. Sbarco dei reparti dei Marines sulle coste Nors hanno permesso di avanzare fino a 13 km dalla capitale, stringendo in una morsa i reparti PMC, che si sono dimostrati disponibili ad intavolare trattative di pace. Notizia importante è stato l'arresto di specialisti pakistani in armi nucleari che stavano entrando in Yukbatia. Gia liberati dietro pagamento della cauzione da parte della Black Lagoon.

Gennaio 2011: Guerra finita! A seguito della cattura del ceo della BL, la PMC nelle consegna nelle mani dell'ONU la resa formale.

Ordini di missione:
1- Infiltrazione in occultamento, in contravvenzione all'armistizio, per il recupero delle WMD per annientare il piano di egemonia territoriale PMCBL.
2- Promuovere una stabilizzazione dell'area, cancellando ogni forza Nemica infiltrata ed ogni loro attività ed installazione.