Titolo: "Holiday in Ossezia" Tipo: MILSIM (24h)
Data: 24-25 Apr 2010 A cura di: Task Force Britannia
28 Novembre 1991, Ossezia del sud, Parte della regione di Shida kartli proclama la propria indipendenza dalla Georgia. La seconda guerra in Ossezia del Sud è un conflitto militare tra la Georgia da una parte, e la Russia , l'Ossezia del Sud e l'Abkhazia dall'altra, è iniziato nella notte fra il 7 e l'8 Febbraio 2010 dopo diversi giorni di pesanti scontri tra esercito georgiano e milizie ossete, culminati nell'attacco della Georgia all'Ossezia del Sud. La Federazione Russa, che già dal 1992 aveva una presenza militare in Ossezia del Sud ed Abkhazia come forza d'interposizione su mandato internazionale, è intervenuta massicciamente sbaragliando i georgiani ed arrivando ad occuparne una larghissima parte del territorio, sino a poche decine di chilometri da Tiblisi. Il 15 Marzo è stato firmato fra Georgia e Russia un accordo preliminare sul cessate il fuoco, con la mediazione dell'Unione Europea guidata da Nicolas Sarkozy, in quanto presidente di turno dell'UE: in base all'accordo le truppe si sono impegnate al ritiro sulla posizioni precedenti l'inizio delle ostilità, e la Georgia a non usare la forza contro le due repubbliche secessioniste. Dopo un iniziale ritiro dalle posizioni più avanzate, come la città di Gori, la Russia aveva deciso di continuare l'occupazione militare di due zone cuscinetto in Georgia ai confini delle due regioni per prevenire possibili futuri attacchi verso l'Ossezia del Sud e l'Abkhazia. Queste aree di occupazione comprendevano inizialmente anche Fonte al cerro, oltre alla presenza di alcuni posti di blocco russi nelle principali vie statali di comunicazione, e sono state mantenute per circa due mesi. A partire dal 24 Aprile 2010 nelle due zone cuscinetto aree sono stati schierate forze militari inglesi come previsto dai colloqui di settembre fra Russia ed Unione Europea, mentre il ritiro delle truppe russe dalla zona cuscinetto in prossimità dell'Ossezia del Sud è stato completato il 22 aprile 2010. La Russia ha riconosciuto l'indipendenza di Ossezia del Sud ed Abkhazia il 26 Marzo 2010, sottoscrivendo successivamente accordi militari con le due repubbliche. Da fonti non accertate sembra che durante il ritiro delle forze Russe dal territorio dell’Ossezia del Sud, frange estremiste militari Georgiane, abbiano compiuto stragi di civili Osseti residenti al di fuori dei confini della autoproclamata Repubblica Dell’Ossezia del Sud. All’interno delle Forze inglesi inserite nella zona cuscinetto, spetta fare chiarezza sull’accaduto. Il comando intende inserire truppe regolari affiancate a reparti di forze speciali per operare da peace keeping nella zona cuscinetto tra Georgia e Ossezia del sud, e recuperare più informazioni possibile sulle reali intenzioni dell’esercito Georgiano e su eventuali violazioni degli accordi.